domenica 4 dicembre 2011

La Pasta Frolla

In ogni laboratorio di pasticceria ci sono 3 impasti base, sempre pronti all'uso, che non devono mai mancare ... sono la PASTA FROLLA, il PAN DI SPAGNA e la PASTA SFOGLIA.
Oggi vi posto la ricetta della pasta frolla, che sicuramente saprete tutti fare, ma che con alcuni accorgimenti e alcune regole sarete in grado di fare "come piace a voi", ovvero la ricetta della "vostra pasta frolla".
 
Vi chiederete perchè ho inserito questa foto?!?! perchè il primo accorgimento essenziale è quello di utilizzare la ricetta adatta a seconda della propria attrezzatura... ovvero ci sono due metodi a seconda se si è o meno in possesso di una planetaria  con un braccio come quello raffigurato nella foto.

Gli INGREDIENTI sono gli stessi;

500gr FARINA
250gr BURRO
200gr ZUCCHERO a VELO
4 TUORLI
VANILLINA
AROMA ARANCIA o VANIGLIA o LIMONE
UN PIZZICO DI SALE
con questa dose, per intenderci, si può fare una crostata medio/grande.

La differenza tra la RICETTA CON PLANETARIA  e la RICETTA CON ROBOT da CUCINA è sul come utilizzare il burro, ovvero a temperatura ambiente o freddo.
Vediamo le sue ricette;

A. nellla RICETTA CON PLANETARIA, tutti gli ingredienti devono essere a temperatura ambiente.
     Si lavora il burro con lo zucchero a velo, per poi aggiungere le uova e l'aroma ed infine la farina con la        vanillina ed il sale. Il tutto deve essere lavorato velocemente per evitare che il burro si sciolga troppo.

B. nella RICETTA CON ROBOT da CUCINA, si deve utilizzare il burro freddo da frigo e mandarlo a velocità alta con la farina, come se lo si dovesse tritare. Successivamente versarlo su un piano da lavoro, disporlo a fontana e inserire tutti gli altri ingredienti. lavorare rapidamente.


Nel caso in cui non si avesse a disposizione nessun tipo di apparecchio elettrico e si dovesse fare la frolla a mano, si deve ovviamente utilizzare la RICETTA CON PLANETARIA.

Ora per quanto riguarda tutte e due le ricette... si deve formare un panetto con la frolla e, dopo averlo avvolto nella pellicola trasparente, deve essere messo almeno 45 minuti in frigo.
La pasta frolla deve essere cotta in forno a 200/220°, i tempi di cottura variano a seconda della ricetta, ma un accorgimento essenziale è quello che la frolla deve risultare sempre chiara, ovvero deve essere tolta dal forno non appena assume un colore dorato, altrimenti tende ad indurirsi, continuerà la cottura anche fuori dal forno.

In ultimo, per modificare la ricetta e fare la pasta frolla "come piace a voi", basterà ricordare che ...
per avere una frolla più secca, basta aggiungere le uova intere anziché solamente i tuorli... e che una frolla più friabile si ottiene aggiungendo più burro o zucchero.

MagaFornella

7 commenti:

  1. Io ho la planetaria col gancio della foto.
    Grazie della ricetta e dei preziosi consigli.
    Buona serata.

    RispondiElimina
  2. Consigli sempre utili ^_^ grazie!

    RispondiElimina
  3. beh la pasta frolla è in tutti i blog uguale a quella che mi ha insegnato mia madre! è meraviglioso!
    non so se hai visto la torta su http://lagioiaincucina.altervista.org/sbriciolata/
    te la segnalo per via della pasta frolla. in questa ricetta però c'è una differenza, aggiungo il latte con una bustina di lievito. in una padella metto un po' di latte e una bustina di lievito e con un cucchiaio lo monto inserendolo poi nell'impasto già amalgamato! provala se ti fa piacere :) io la adoro!!!ciao :)

    RispondiElimina
  4. ciao!...se faccio i biscotti giorni prima, pòer conservarli va bene la scatola di latta?....vorrei decorarli con la pdz, questo lo posso fare giorni prima o si seccano?....grazie baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao, puoi tranquillamente farli prima, in genere è consigliato farli almeno il giorno prima, altrimenti rimangono caldi e non li puoi lavorare con la pdz!
      io in genere li metto in una teglia e li avvolgo per benino con la pellicola alimentare. Ma il metodo migliore per conservarli è senz'altro la scatola di latta!
      Un saluto, a presto!

      Elimina
  5. Da provare in assoluto..... ma una curiosità. ... i biscotti d pasta frolla si possono utilizzare anche per la colazione cioè son friabili e assorbono o rimangono duri????
    Grazie mille....

    RispondiElimina
  6. ciao Lucia, i biscotti sono assolutamente perfetti per la colazione, l'unica accortezza sta nel cuocerli poco al forno, ovvero vanno tolti non appena diventano dorati, altrimenti induriscono.
    Fammi sapere, un saluto!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...